Evento > 27.04.18 - 25.05.18

Biblioteca Civica

Da venerdì 27 aprile a venerdì 25 maggio 2018, ore 21:00-23:00

 

Lezioni di cinema, undicesima edizione, a cura di Carlo G. Cesaretti.

“Per parlare del cinema (e, inevitabilmente, della società) degli anni Settanta, abbiamo questa volta scelto un percorso più suggestivo, prendendo come fulcro e punto di partenza di ogni considerazione quell’anno folle e densissimo che fu l’incredibile 1978, di cui proprio quest’anno ricorre il quarantennale.

L’elenco dei fatti che avvennero e le loro risonanze nel prima e nel dopo sarebbe lunghissimo, ma già solo i due più celebri fanno davvero impressione. Prima ci fu il più grave e “spettacolare” attentato politico del dopoguerra: l’agguato ad Aldo Moro con l’eccidio il 16 marzo in via Fani dei suoi 5 uomini di scorta da parte delle Brigate Rosse, seguito dai 55 shakespeariani giorni del suo sequestro, scanditi da lettere struggenti, accuse terribili, surreali ricerche, sedute spiritiche e infine chiusi da un’esecuzione sommaria simile a quella del “Processo” di Kafka. Poi morì Paolo VI e, come sempre, morto un papa se ne fece un altro… Ma solo quell’anno poteva accadere che questo nuovo papa (Albino Luciani) morisse a sua volta dopo soltanto 33 giorni e che a questi seguisse l’elezione, per la prima volta dopo secoli, di un papa straniero e per di più polacco (Karol Wojtyla) con quella svolta, anche di politica internazionale, che venne a costituire. Notizie che, più che a moderne news, facevano pensare all’avverarsi di arcane profezie medioevali…

Il cinema, in tutto questo, sarà come al solito il nostro principale punto di riferimento, innanzitutto tramite i film che apparvero proprio in quell’anno: capolavori come Il cacciatore, La camera verde, Ecce bombo, L’albero degli zoccoli (che vinse a Cannes) vi dicono qualcosa? In più prenderemo in esame, con l’occasione, anche generi che finora non avevamo ancora toccato direttamente, come il musical, il poliziottesco e la commedia sexy all’italiana, con tutto quel che tali generi comportano in termini di racconto del Costume. Ovviamente ci soffermeremo anche su quei film che, in seguito, hanno raccontato i fatti di quell’anno.

Il filo conduttore sarà, in tutte le serate, la relazione tra cinema d’autore e forme d’espressione popolare (nonché tra Storia sociale e Storia dell’audiovisivo) con l’analisi di quanto e come tutto ciò possa “riprendere”, in tutti i sensi, la realtà.”

I cinque incontri avranno il seguente programma:

27/4 Gioventù (s)Travolta

4/5 Ricostruzione di una strage

11/5 Le supplenti

18/5 Cose che succedono

25/5 L’alba dentro l’imbrunire

Info e iscrizioni (entro martedì 24 aprile): Ufficio Turismo e Cultura, 0323 924632, info@bavenoturismo.it

Scarica qui le info!


Corsi


Font Resize
Contrasto